Ottieri Tommaso

Tommaso Ottieri nasce nel 1971 a Napoli, dove vive e lavora.

leggi tutto

Tommaso Ottieri studia architettura all'Università Federico II di Napoli ed alla Robert Gordon University di Aberdeen (UK). Nel 1996 apre il suo studio a Oia, Santorini (GR). Nel 1998 apre il suo studio a Napoli, dove tuttora vive e lavora.

Architetto di formazione, Tommaso Ottieri si dedica alla pittura inizialmente solo nei ritagli di tempo per poi divenire la sua principale occupazione. Il filo conduttore della sua ricerca è da sempre la città. Sono dapprima gli edifici ai quali lavora come architetto a comparire sulle tele, ma in seguito lo sguardo si allarga e si eleva oltre i confini della sua città, Napoli, e sorvola i centri urbani di mezzo mondo. Poco importa se si tratta di Roma, Parigi, Madrid, quello che conta è la città, la polis, il luogo di aggregazione del genere umano, quel mondo fatto di pietre e mattoni ove si gettano le basi della convivenza civile. La città è per lui come un organismo vivente, fatto di carne e sangue, che giorno dopo giorno si consuma, si altera, si modifica. Significative sono a questo proposito le parole dello stesso Ottieri “Le città raccontano la storia dell’umanità. Tutto viene impastato dal sangue di chi ci vive, dal sudore di chi costruisce, dagli umori, dagli odori”. L’autore desidera quindi partire da una città per raccontare agli uomini cose e vicende che li riguardano, vuole sì rappresentarla ma vuole disegnare nel contempo le nostre vite che la attraversano, che la impregnano e inevitabilmente la modificano.

L’autore ama servirsi del monocromo, sfumando un unico colore dalle tonalità più sature a quelle più trasparenti. Non è certo casuale la scelta del colore ma senz’altro di secondaria importanza, sebbene sia la prima cosa che ci colpisce, e anche con una certa violenza. Uno sguardo più attento svela luminosità, contrasti, volumi, prospettive e asimmetrie che anche in assenza del colore si imporrebbero con grande forza.

Capitali storiche e modernissime metropoli sono animate da luci e bagliori, chiarori improvvisi e luminosità diffuse che contrastano con l’oscurità di fondo dei notturni che l’autore predilige come ambientazione per i suoi paesaggi urbani.

Il lavoro di Tommaso Ottieri è protagonista di numerose mostre, personali e collettive, in Italia, Francia, Spagna, Inghilterra, Stati Uniti.
L'ultima personale alla Galleria Forni è del 2019, dal titolo "Progetto barocco", una mostra interamente dedicata alla Sicilia.

chiudi

2021 © Galleria Forni - all rights reserved -
P.I./C.F. IT00571770379 - R.E.A. BO-218946 Cookie Policy - Privacy Policy - Condizioni d'uso
T O P