News

Giorgio Tonelli "L'immobilità dello sguardo"

Bologna, 1 dicembre 2012

I soggetti esposti sono indiscutibilmente luoghi dell’anima, che appartengono all’intimità di Tonelli, eppure rappresentati con distacco, epurati di ogni dettaglio che possa evocare un ricordo, un’emozione. Divengono non-luoghi, totalizzanti, sospesi nel tempo.

La rappresentazione di paesaggi urbani, periferie di metropoli ove l’autore ha vissuto lunghi periodi della propria esistenza, non lascia affiorare alcun accenno al racconto, alla memoria, nessuna vibrazione, nessun trasporto. Ogni segno, ogni variazione cromatica è ragionata e sapientemente dosata, svuotata di ogni superflua emozione per elevare l’immagine al di là del luogo rappresentato, in una dimensione universale.

Per maggiori informazioni sulla mostra di Giorgio Tonelli "L'immobilità dello sguardo" scarica il comunicato

 

Back to top