News

"We come in peace"

Bologna fino al 31 marzo 2012

Dopo il successo della Notte Bianca di Art First, prosegue la personale di Giovanni Motta, MOMONSTERS “ We Come in peace” in programma fino al 31 marzo. La mostra, realizzata in collaborazione con Galleria Forni, propone le recenti sculture dei Momonsters, le ultimissime tele di Blue Black e Deliciously nonchè le precedenti serie di « Moonpark ».

L'edizione di Arte Fiera , appena conclusa, ha confermato l'interesse dei collezionisti per la nuova ed originale proposta di arte contemporanea di Motta, che si colloca in un segmento di fortissima ascesa e di sempre maggiore interesse da parte della critica , del pubblico e del mercato. Lo ha dimostrato anche la sua recente partecipazione alla Fiera di Strasburgo e e a quella di Verona.

Giovanni Motta è nato a Verona nel 1971. L'artista, figlio d'arte, si esprime attraverso pittura e scultura. I suoi dipinti sono il frutto di un’elaborata e complessa tecnica pittorica dove lo studio del colore e della forma sono protagonisti indiscussi.

Nella poetica di Motta, dove spesso le tematiche affrontate sono quelle della memoria e del ricordo, mezzo pittorico e scultura non entrano in contraddizione, ma anzi, il dato oggettivo e la percezione della realtà, rappresentati dalla pittura tendono ad amplificare l’idea di fantasia soggettiva che sottende la scultura, secondo una logica di alterazione e trasformazione che intercorre nell’utilizzo congiunto di entrambi i mezzi.

Le sue opere, dal forte impatto visivo e al limite del fantastico, partono dalla ricerca e dallo sviluppo del ricordo di momenti legati all’infanzia. Il suo è un alfabeto contemporaneo contaminato dalla cultura nipponica, dallo stile cartoon e da cartelle colori vivaci rigorosamente impiegate a tinte piatte.

"WE COME IN PEACE". I Momonsters sono anime colorate che vivono nel regno di Giovanni Motta. Sono l'emozione di un giro in giostra senza la paura.

La loro casa è un luna park abbandonato.

Essi nascono dalla materia e sono modellati dalle mani dell'artista, che prende ispirazione dai cartoni animati giapponesi e disegni dai figli Massimiliano e Ottaviano.

Sono piccole sculture in argilla, carta e resina. Ogni tanto, uno di loro prende vita e diventa un pezzo di ceramica, un dipinto o un fumetto.

Giovanni Motta esplora il mondo delle gioie infantili, recupera emozioni e traduce in forma e colore il ricordo.

I Momonsters sono il risultato della ricerca, I Momonsters sono un mezzo per viaggiare.

Sono realizzati in resina stratificata, fibra di carbonio e metallo.

I dipinti sono realizzati in acrilico con l'aggiunta di serigrafie. Un dipinto di medie dimensioni puo' raggiungere le 250 ore di pittura.

______________________

Evento

mostra personale di Giovanni Motta

Titolo

WE COME IN PEACE

Luogo

Angela Memola Grafique Art Gallery via Ferrarese, 57 -Bologna

in collaborazione con Galleria Forni

Back to top