Molard Isabella

Isabella Molard (Strasburgo, 1957) dopo aver trascorso l’infanzia in Marocco, vive all’eta d 17 anni à Khouribgha e a Tangeri . Nel 1974 ritorna nella città natale per studiare arte all’università. disegno e arti plastiche, dapprima nella stessa Strasburgo. Nell’84 consegue un master sul tema « espaces intermédiaires » percezione dell’imagine in bianco e nero nel disegno e nella fotografia.

L’attività espositiva comincia all’età di 22 anni, con una mostra di disegni alla Galleria Meyer Ellinger di Francoforte, alla quale fanno seguito molte altre in gallerie e spazi pubblici tra Francoforte, Bruxelles, Stoccarda, Strasburgo, Milano e Bologna...

Dal 1980 al 1999 si dedica prevalentemente all’insegnamento, dapprima nel sud della Francia, poi in Germania, ed infine in Francia, sulla costa atlantica, dove riceve l’incarico nel 1993 di occuparsi dell’azione educativa dei musei d’arte della bassa normandia, incarico che svolgera al’99.

Vive e lavora a Langrune, in Normandia.

Sono opere a matita, pastelli ed acquarelli, raffiguranti scorci di interni ed esterni realizzati con una particolare attenzione per i dettagli, siano essi elementi architettonici o naturali. Vi è un grande rigore compositivo e un’indubbia maestria nel guidare la luce all’interno della scena, per sottolineare o nascondere alla vista porzioni di scale, patii, giardini .

Dal 2002 fanno la loro comparsa i primi dipinti su tela e tavola, ma la scelta dei soggetti rimane costante: piccoli giardini o spazi naturali, di solito sottratti agli occhi della gente da alberi carichi di fronde. L’atmosfera che si respira è quella di un luogo privilegiato, pieno di pace e di silenzio, non toccato dai raggi impetuosi del sole ed appena accarezzato da una leggera brezza ristoratrice.

Parallelamente a questo, è anche possibile vedere questi ultimi anni di grandi dipinti di oggetti come i coppa di rame o pane, con la forte presenza di archetipi .

 

Back to top