Branca Mario

Nasce a Milano nel 1977. Si laurea in scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera nel 2001.

Vive e lavora tra Piacenza e Milano. Da sempre appassionato alle tecniche di lavorazione dei metalli realizza le proprie opere forgiandole direttamente. La sua produzione comprende sculture monumentali progettate per gli spazi pubblici e opere di medio e piccolo formato dove la leggerezza della linea e i cromatismi dell’opera risultano i veri protagonisti.

La sua ricerca affonda le proprie radici nel mondo dell’infanzia letto ed interpretato attraverso lo sguardo di scrittori come Hemingway, Jules Verne, Eliot, ed altri protagonisti della letteratura. Le sue opere in sottile lamiera e fili di rame lavorati, manipolati, utilizzati con una perizia tecnica pressoché perfetta trasformano oggetti reali in qualcosa di fiabesco. Zucche che portano con sé riccioli in cui la linfa sembra ancora scorrere: girasoli, foglie, insetti di cui Branca ha fermato la leggerezza e la bellezza dell'ordine che esiste in natura. Visioni/interpretazioni del bene e del male, eterna lotta dell'uomo, ma espressi come in una favola per bambini, comprensibili a tutti, significati profondi offerti allo sguardo in forma lieve.

Numerosi sono i premi e le segnalazioni ricevute tra i quali il concorso Zurich club top 30 e la menzione speciale per la scultura all’ultima edizione del Wannabee prize 2011. Opere pubbliche a Settimo Milanese, Vighignolo (Mi,) Casalmaiocco (Lo), S. Donato Milanese, Santa Margherita Ligure (Ge), Terlago(Tn), Madonna di Campiglio Pinzolo opera per il Teatro.

Back to top